GF Sentieri dei Lupi, Ciccanti e Stropparo conquistano la classica d’Abruzzo

Sono Marco Ciccanti e Annabella Stropparo i vincitori della tredicesima edizione della GF I Sentieri dei Lupi, la classica abruzzese che ogni anno richiama centinaia di biker da tutto il centro Italia e non solo. Circa 400 gli iscritti a testimonianza dell’apprezzamento che questa gara riscuote da anni, l’ennesimo successo per ASD Collarmele MTB.

Collarmele (AQ) annoverato tra i Borghi autentici d'Italia è situato alle pendici della catena montuosa del Sirente-Velino a quota 835 metri di altitudine. Giunta alla tredicesima edizione, la GF I Sentieri dei Lupi è una delle gare di Mountain Bike più seguite e partecipate d'Abruzzo e del centro Italia. Ogni anno centinaia di bikers si sfidano lungo i percorsi alle pendici del Sirente, attraversando il Parco Eolico di Collarmele.

Un percorso unico nel suo genere, con panorami affascinanti, sentieri impegnativi e tratti tecnici che hanno soddisfatto la totalità dei partecipanti. 51 chilometri, con 1.840 metri di dislivello positivo, di puro divertimento, quasi totalmente sterrati.

Alle 9.00 le griglie si affollano e al via, tra gli altri top rider, si presenta anche la pluricampionessa Annabella Stropparo, reduce da una stagione difficile, dalla quale non si è ancora ripresa al meglio, ma che non è voluta mancare a questa gara, appartenente al circuito I Sentieri del Sole e dei Sapori, sponsorizzato da Tek Series, che da quest’anno supporta la forte atleta vicentina. Presente nell’occasione anche Domenico Pagani, con il padre Bruno, titolare di Plastotex, azienda proprietaria del marchio Tek Series.

Alle 9.30 il via, con il gruppo che si lanchia per i primi 2 chilometri su asfalto, per poi entrare sui sentieri che solcano il Sirente-Velino, al cospetto dei “giganti” del Parco Eolico di Collarmele.

Il primo anello prevede 18 km con ben 800 metri di dislivello prima di ripassare da Collarmele. Prendono il largo in quattro, e il primo a completare l’anello è il giovane atleta marchigiano della Nazionale XCO, Alessio Agostinelli, che transita con quasi un minuto di vantaggio su Marco Ceccanti, mentre ad inseguire triviamo la coppia Marco Paiorisi e Alessandro Valente.

Il secondo anello è di 33 km, con poco più di 1.000 metri di dislivello, più scorrevole. In questo settore è Ceccanti a mettersi in luce rimontando su Agostinelli, andando a vincere con l’ottimo tempo 2 ore 19’ 43”.

Agostinelli chiude secondo con un ritardo di soli 30”. A completare il podio è Valente, seguito da Paiorisi e Angelo Guiducci.

La gara femminile ha avuto una sola dominatrice. Annabella Stropparo, anche non al 100%, è sempre una campionessa e da tale ha onorato con orgoglio la sua partecipazione. Al comando fin dalle prime battute, pur soffrendo per i problemi alla schiena che l’affliggono, ha incrementato costantemente il suo vantaggio, andando a vincere con il tempo di 2 ore 57’ 51”. A completare il podio sono Karin Sorgi e Laura Sopranzi.